Notizie

Informazioni sulla ripresa delle lezioni e suggerimenti ai genitori

Gentili genitori,

vista la situazione particolare in cui ci troviamo e la difficile decione che dovete portare in merito al rientro a scuola dei vostri figli, vogliamo informarVi sulle indicazioni ministeriali a tal riguardo. Prima di decidere vi invitiamo a leggere attentamente le indicazioni dell’Istituto croato per la salute pubblica (Hrvatski zavod za javno zdravstvo) per identificare quali alunni non sono idonei per il rientro a scuola in questa fase. In caso di dubbio, i genitori dovrebbero contattare il medico di famiglia, mentre le scuole possono contattare i servizi epidemiologici competenti.  

La ripresa delle lezioni seguirà un modello misto ovvero alcune lezioni verranno svolte in classe mentre altre continueranno virtualmente. Le classi saranno composte da un massimo di 9 alunni e un insegnante; dopo che è stato formato il gruppo, anche se ci sono meno bambini, non si possono aggiungerne altri per 14 giorni. In caso di numero elevato per classe, la priorità viene data ai bambini i cui entrambi i genitori/tutori lavorano fuori casa e non hanno altre opzioni di sistemazione del bambino. L’inizio delle lezioni verrà organizzato con orari diversi per ogni classe, come pure i riposi e i pasti. Per quanto riguarda la valutazione, essa non si basa, come finora, sulla conoscenza dei contenuti come fattore centrale del sapere, ma anche  su altri elementi (autonomia, creatività, la capacità di usare ciò che è stato appreso, il lavoro di squadra…). Pertanto bisogna considerare che gli insegnanti terranno conto anche questi elementi per la valutazione. Specialmente è stato sottolineato che tutti gli alunni dovrebbero ricevere un voto in questo periodo dalle attività nell’esecuzione del loro obblighi, ma anche che si prevede che lavorino autonomamente su compiti più complessi. In questi compiti più complessi è bene che i genitori ne siano a conoscenza, ma non è consigliato che siano loro a svolgerli al posto dei figli.

 

Indicazioni per i genitori (estratto)

  • Si consiglia di non portare a scuola i bambini che sono affetti da malattie croniche (apparato respiratorio, cardiovascolare, diabete, immunodeficienza, bambini con difficoltà motorie) nonché i bambini che hanno un membro della famiglia affetto da queste patologie.
  • Si consiglia di lasciare a casa i bambini per i quali è possibile garantire l’ assistenza domiciliare.
  • I genitori / tutori accompagnano e vengono a prendere i loro figli a scuola e all’asilo in modo che, se possibile, non entrano nell’istituzione scolastica, mantenendo la distanza di almeno 2 metri da altri genitori / tutori e bambini.
  • Gli alunni vengono e lasciano lo zaino a scuola, se possibile, e non condividono l’occorrente con gli altri compagni di classe.
  • Il genitore / tutore che porta e viene a prendere il bambino a scuola deve essere una persona adulta (maggiorenne).
  • Quando possibile, il bambino deve essere accompagnato dalla stessa persona che abita con lui (non si consiglia la presenza di persone di età superiore ai 65 anni).
  • I bambini vengono accompagnati dai genitori/tutori in un momento prestabilito, diverso per ogni classe, in un lasso di tempo di almeno 10 minuti tra ogni classe.
  • I genitori non si fermano all’ingresso.
  • I genitori/tutori non portano o vengono a prendere i bambini dalle istituzioni o entrano negli spazi esterni.
  • Il genitore / tutore firma una dichiarazione scritta al direttore dell’istituzione dove dichiara di essere a conoscenza delle indicazioni dell’Istituto croato per la sanità pubblica, che il figlio non presenta sintomi e non soffre di malattie croniche, cioè che non è a rischio e che si tratta di un bambino con entrambi i genitori che lavorano.

 

DICHIARAZIONE bilingue

error: Content is protected !!