Istituzionalizzazione della storia del territorio nella Regione istriana

„ReMare: fonte di vita“

 

Il progetto è stato concepito sul modello delle giornate integrate e con modalità di lavoro interdisciplinare. L’intento è quello di ripercorrere le fasi salienti della storia e della cultura del territorio d’insediamento storico abilitando gli alunni al lavoro interdisciplinare nel più ampio delle accezioni.

Il progetto viene realizzato in maniera strutturata in ambito scolastico da svariati anni. Negli anni addietro sono state studiate le epoche dalla Preistroria, alle Antiche civiltà (l’Antica Roma a Pola e a Zara), al Medioevo (il borgo medievale di Valle), al Rinascimento, il Barocco e l’Età moderna (Parenzo e la Giostra), fino all’età contemporanea (dalla formazione degli stati nazionali all’allunaggio); l’età contemporanea con risvolto al futuro (Mano nella mano… verso il futuro: solidarietà vs diversità, ecosostenibilità); l’entrata della Croazia dell’Unione Europea (EU-ROvigno: dalla tradizione all’innovazione), A Cent’anni dalla Grande guerra: le vie della pace e dell’amicizia.

Il ciclo tematico è stato poi ripreso con un periodo di studio più ampio proponendo i temi: “Rovigno e l’Istria dalla preistoria all’antichità”, “Dai castellieri ai castelli” e infine “Il Barocco in Rovigno e Istria”. Cultura e tradizione attraverso le delizie Rovignesi, Vallesi ed Istriane“. Con questi ultimi progetti è stato effettuato un percorso storico e culturale che serviva ad illustrare non solo le epoche passate di per sé ma anche le usanze del luogo e la permanenza dei costumi nel proprio luogo natio.

La scelta del progetto interdisciplinare di quest’anno si ricollega ai progetti più recenti che trattavano il tema della cucina ma anche il periodo Barocco dal quali si traggono le fonti più vantaggiosi per costruire un rettaggio storico-culturale delle tradizioni legate alla pesca e al mare.

Il progetto si prefigge la finalità di coinvolgere gli alunni a conoscere e custodire il proprio mare. I contenuti didattici saranno legati al tema. Gli obiettivi specifici sono quelli di far conoscere agli alunni le qualità del mare, le caratteristiche della nostra costa, l’acquatorio rovignese con le sue isole, i mestieri legati al mare, le istituzioni che trattano il mare e le persone che ancor oggi sono legate a questo elemento. Gli alunni ricaveranno un sapere reale nel luogo nel quale vivono e potranno ricongiungersi al tema grazie a laboratori didattici e uscite didattiche che avranno il compito di stimolare la curiosità ed applicare le conoscenze acquisite a scuola. Parte delle lezioni sono previste sul campo piuttosto che in classe.

Il progetto coinvolge tutti gli alunni della scuola, i docenti e i genitori.